Navigazione veloce
IC "Cristoforo Colombo" > Scuola secondaria di primo grado “Piero Calamandrei”

Scuola secondaria di primo grado “Piero Calamandrei”

codice meccanografico: VEMM847012

La Scuola secondaria di primo grado “Piero Calamandrei” vista dall’esterno

L’aula di musica della Scuola secondaria di primo grado “Piero Calamandrei”

La palestra della Scuola secondaria di primo grado “Piero Calamandrei”

Presentazione

La scuola media di Chirignago nasce nel 1965, con sede in via Bosso, e prende il nome di “Salvo D’Acquisto”. La sede viene successivamente trasferita in via dell’Edera. Nel 1993 la scuola viene fusa con la media “Marco Polo” di Mestre. Sei anni più tardi avviene un’ulteriore fusione, con la scuola media “Don Milani” della Gazzera: si forma così un unico istituto di scuola secondaria di primo grado, sotto il nome di Scuola Media “Salvo D’Acquisto”, che comprende tre plessi ed estende il proprio bacino di utenza dall’inizio di via Miranese al confine con Spinea. Nel 2009 avviene l’ultima riorganizzazione, che porta alla situazione attuale: nell’ambito di un riordino complessivo a livello comunale, l’istituto viene scorporato e ciascun plesso di scuola secondaria viene assegnato a un istituto comprensivo di nuova formazione. La scuola media di Chirignago diventa così parte del neonato Istituto Comprensivo “Cristoforo Colombo”. Nell’estate 2012, su proposta del Consiglio d’Istituto, la scuola prende la nuova denominazione “Piero Calamandrei”.

La scuola “Piero Calamandrei” si trova in via dell’Edera 33, in un’area residenziale a un centinaio di metri da via Trieste. L’edificio, a due piani, è circondato da un grande giardino, su cui si affaccia la palestra e in cui i ragazzi trascorrono l’intervallo.

I locali della scuola sono così distribuiti: 10 aule (di cui una dotata di Lim); 1 aula di informatica con un server e 12 postazioni, oltre a una lavagna interattiva multimediale; 1 aula di musica, anch’essa dotata di Lim; 1 aula insegnanti; 1 aula per la dirigenza in cui si trova anche l’archivio; 1 auletta per il sostegno.

L’aula di informatica è stata rinnovata durante l’anno scolastico 2011 / 2012: è stato creato un sistema client-server basato sul sistema operativo Linux ed è stata installata una Lim.

La pianta del nostro giardino

Le seguenti piante, con indicazioni botaniche e delle strutture presenti nelle aree verdi limitrofe all’edficio della scuola secondaria di primo grado, sono tratte dal Manuale di sopravvivenza nel giardino scolastico, pubblicato anni or sono dalla stamperia comunale del Comune di Venezia a coronamento del Progetto Peter Pan della nostra municipalità.
Questa la legenda per poter leggere la pianta botanica:
AB – Albero di San Bartolomeo, Prunus armeniaca
Ac – Acero campestre, Acer campestre
AG – Albero di giuda, Cercis siliquastrum
AM – Acero di monte, Acer pseudoplatanus
AR – Abete rosso, Picea excelsa
Ar – Acero riccio, Acer platanoides
Az – Albizzia, Albizzia julibrissin
Ba – Bagolaro, Celtis australis
CB – Carpino bianco, Carpinus betulus
Ce – Cedro, Cedrus
Co – Cerro, Quercus cerrus
CS – Cipresso sempreverde, Cupressus semprevirens
Ci – Ciliegio, Prunus avium
GN – Gelso nero, morus nigra
Ip – Ippcastano, Aesculus hippocastanum
L – Leccio, Quercus ilex
Lq – Liquidambar, Liquidambar styraciflua
LL – Ligustro lucido, Ligustrum lucidum
Ma – Magnolia, Magnolia grandiflora
Mi – Mirabolano, Prunus cerasifera
Mia – Mirabolano atropurpureo, Prunus cerasifera atropurpurea
N – Noce, Juglans regia
No – Nocciolo, Corylus avellana
O – Olmo, Ulmus
Pc – Pioppo cipressino, Popolus nigra italica
Pi – Pittosporo, Pittosporum tobira
PN – Pino nero, Pinus nigra
Pt – Platano comune, Platanus hybrida
Rb – Robinia, Robinia pseudoacacia
Ro – Rosa, Rosa
SB – Salice bianco, Salix alba
T – Tuia, Thuja orientalis
Ti – Tiglio, Tilia
Vi – Vite, Vitis vinifera
W – Glicine, Wisteria sinensis