Navigazione veloce

A scuola sicuri: si decide per la Calamandrei

Non basta evidenziare i problemi, occorre anche progettare le soluzioni. Le auto in via dell’Edera sono un pericolo per gli alunni che entrano a scuola o ritornano a casa? Bisogna escogitare un modo per proteggere i ragazzi, senza possibilmente danneggiare gli altri utenti della strada. E i docenti, se arrivano in auto, dove possono parcheggiare? E gli utenti del nido? E i ragazzi, se arrivano in bici, quali strade è meglio che percorrano? Come si fa a renderle più sicure?

Sono solo alcuni dei quesiti che ci si è posti durante l’incontro di progettazione partecipata che si è svolto la mattina di sabato 6 maggio, presso la scuola Calamandrei di Chirignago, per compiere un ulteriore passo del progetto “La mia scuola va in classe A”, di cui è partner l’Ufficio Mobilità sostenibile del Comune di Venezia.

Nel corso della mattinata – ben quattro ore di brain storming… – sono state analizzate le proposte emerse durante la mostra “Lascia un post-it”, organizzata nella scuola a fine marzo. Sono state molte le segnalazioni pertinenti e puntuali, offerte da alunni, genitori, docenti, residenti. L’Ufficio Mobilità sostenibile le ha ordinate, per iniziare a trovare delle soluzioni realizzabili, a partire da quelle a basso costo, senza escludere di avviare processi che portino a risolvere problemi di peso della viabilità. Un esempio? Un percorso ciclopedonale che affianchi il cavalcaverrovia che unisce (o separa?) Chirignago e Catene.

L’unico, grande, neo? La scarsa partecipazione della comunità scolastica e del territorio a questo momento importante di progettazione. Il Comune di Venezia si dice disponibile a interventi che migliorino la sicurezza della mobilità nel quartiere (e insieme a questo la qualità della vita). Ma di fronte a uno scarso interesse dei destinatari stessi delle opere da realizzare, potrebbe gettare la spugna.

Ecco perché diventa fondamentale partecipare al prossimo incontro di progettazione partecipata in programma, lunedì 22 maggio, dalle 16.45 alle 18.45 presso la scuola primaria Colombo di via Bosso 28. Si prenderanno decisioni importanti: genitori, docenti, residenti, commercianti, associazioni del territorio… sono caldamente invitati ad essere presenti.

 

Questo il verbale dell’incontro del 6 maggio.

 

Non è possibile inserire commenti.